giovedì 30 ottobre 2014,
Lino Castrovilli

10 motivi per non votare Beppe Grillo

Lino Castrovilli 11 febbraio 2013 10 motivi per non votare Beppe Grillo, Blog 2 commenti

Votare Grillo e M5S? No, grazie. Antipatia? Voglia di difendere la casta? Illuso ancora una volta dalla politica italiana con la p minuscola? No. Ho semplicemente letto il programma del Movimento, l’ho analizzato e ne ho tratto le mie conclusioni. Conclusioni che voglio condividere sul campo preferito del “nemico”: un blog, il mio.

Chissà se nel 2005 Beppe Grillo immaginava già che, 8 anni dopo, lo spirito delle parole del suo blog avrebbe partecipato, con ottime possibilità di exploit, alle elezioni politiche. Il Movimento 5 Stelle è una realtà a tutti gli effetti. Benché i media tradizionali tendano a nasconderlo, il consenso ottenuto dal movimento cresce a vista d’occhio, come i social media testimoniano.

Al di là dell’eccentricità dei personaggi chiave di questa storia, Grillo e Casaleggio, e dei vaffa e andate a casa propugnati da chi sostiene le liste a 5 stelle, ci sono le idee. Basta fare una semplice ricerca su Google (programma movimento 5 stelle) per scaricare il PDF con i punti nell’agenda dei cittadini del movimento, guai a chiamarli “grillini”.

Spunti talvolta interessanti, presentati nella maggior parte dei casi come una lista della spesa. In nome della chiarezza ai tempi di Internet, il programma politico del M5S è stato stilato seguendo alla perfezione le regole base dell’editoria web, ovvero per punti semplici e chiari. Nessuna traccia del ragionamento logico che sottintende quelle scelte. Manca l’aspetto dialettico. Manca, nel programma del movimento, quello che si chiama politica.

Dieci post, dieci motivi per cui, a mio modesto avviso, non è il caso di votare Beppe Grillo ed i suoi “cittadini”.

1. Il mito della democrazia diretta (11/02/2013)
2. Dov’è il lavoro? (12/02/2013)
3. Il valore del pezzo di carta (16/02/2013)
4. La casta, dopo le ceneri (17/02/2013)
5. Non passa lo straniero (18/02/2013)
6. Un porcellum qualunque (19/02/2013)
7. Una legge ad personam su misura (20/02/2013)
8. Deformare il sistema dei media (22/02/2013)
9. Il mondo Open che non c’è (22/02/2013)
10. Prometto, prometto (22/02/2013)

Alla prossima puntata.

Condividi il post!

L'autore

Mi chiamo Lino Castrovilli, sono nato a Bari nell’inverno del 1980, e scrivo contenuti per il web, almeno così dicono. La fornace della mia passione è alimentata dall’ambizione e dall’atavico bisogno di mettermi in gioco: da un lato, fondo coscientemente sul raccontare tutte le mie attività quotidiane, per tanto scrivere non è altro che una naturale prosecuzione del mio spirito; inoltre, voglio vincere la mia piccola scommessa personale, ovvero dimostrare che il web non è solo lavoro per grafici ma soprattutto un tempio della parola ben scritta.

2 Comments

Commenta